sábado, 30 de junio de 2012

Y 100 ::::::::::::::: ¡¡¡¡¡CÓMO ME AMO!!!!!!!!!

Mi piace andare piano, piano,
como Adriano Celentano
because like this
because like this si arriva lontano.


Cuando nací, ¡qué triunfo!,
entendí que había sido capaz de ganar
a cien millones de hombres rana en celular.
Y había nivel, y trampas.
El segundo quería estudiar alemán,
pero volcó en las caderas de mamá.

Hoy voy a decirlo: ¡cómo me amo!
Y tú ya no puedes hacerme daño.
Soy un ser divino, ven a adorarme.
¡Qué buena suerte amarme tanto!


Luego crecí, ¡qué trauma!,
percibí que aquí fuera no había piedad,
yo no iba a ser el rey del mundo.
Algo más tarde, ya un hombre,
me juré no volver a olvidarlo jamás,
fui el ganador del gran circuito de Le Mans.

Hoy voy a decirlo: ¡cómo me amo!
Y tú ya no puedes hacerme daño.
Soy un ser divino, ven a adorarme.
¡Qué buena suerte amarme tanto!

Oh, el síndrome Universal,
la vida te sentó en un diván,
contando todo tipo de traumas.
Oh, podrías pensar un rato en él,
quería estudiar, recuerda como te empujaba.
Y quedó segundo, uuuhhh ...

Hoy voy a decirlo: ¡cómo me amo!
Y tú ya no puedes hacerme daño.
Soy un ser divino, ven a adorarme.
¡Qué buena suerte amarme tanto!

Di no al pánico, sin pánico, sin pánico, no al pánico.
Edipo contra Electra,
narcisismo es lo que impera.
Qué simpático, simpático, carismático, simpático.
Edipo contra Electra,
tus complejos a la hoguera, ¡ya! 

99 Entry. No Way Out

                EL CARIÑO QUE TE TENGO
                             YO NO LO PUEDO NEGAR
                             SE ME SALE LA BABITA
                             YO NO LO PUEDO EVITAR





DE ALTO CEDRO VOY PARA MACANÉ
LLEGO A PUERTO VOY PARA MAYARÍ





CULTIVO UNA ROSA BLANCA
EN JULIO COMO EN ENERO
PARA EL AMIGO SINCERO
QUE ME DA SU MANO FRANCA





Y PARA EL CRUEL QUE ME ARRANCA
EL CORAZÓN CON QUE VIVO
CARDO NI ORUGA CULTIVO
CULTIVO UNA ROSA BLANCA





Cuando Juanica y Chan Chan
En el mar cernían arena
Como sacudía el 'jibe'
A Chan Chan le daba pena



Limpia el camino de pajas
Que yo me quiero sentar
En aquel tronco que veo
Y así no puedo llegar


DE ALTO CEDRO VOY PARA MACANÉ
LLEGO A PUERTO VOY PARA MAYARÍ




DE ALTO CEDRO 
VOY PARA MACANÉ



        
    Dos horas doce
     en Concierto                                  






 LLEGO A PUERTO 
                                       VOY  
                                                    PARA MAYARÍ














viernes, 29 de junio de 2012

Del Bochorno... Mención Aparte


The Greatest Web in The Spanish World

http://lovewilltearusaznar.tumblr.com/







The Best Journalist in The Hole World











Ana Botella en el debate del estado de la ciudad de Madrid









¿A Quién?








jueves, 28 de junio de 2012

Magnífico grupo español desde ni se sabe cuando... LOVE OF LESBIAN


...me perdí entre secuencias, leén el guión, ya nadie juega al escondite, no me van a encontrar, les veo, pero tras este paño no pueden verme, algún carpintero quizás...











































miércoles, 27 de junio de 2012

From Sioux To Paul Gauguin



























John Mayall October 7th, 1971 

complete concert audio 

(with Jimmy 

McCulloch).







Oh Lord, Don´t Ask Me Questions. 
                                               Graham Parker.



sábado, 23 de junio de 2012

Life is turning around and around and around...


.Los tres son el mismo




 Si, los tres.




Y todos los demás, John Martyn.






















May you never lay your head down without a hand to hold
May you never make your bed out in the cold
Verse 1
Your just like a great strong brother of mine and you know that I love you true
You never talk dirty behind my back and I know there are those that do
Won't you please, won't you please, won't you bear in mind
Love is a lesson to learn in our time
Won't you please won't please won't you bear in mind for me
May you never lay your head down without a hand to hold
May you never make your bed out in the cold
Verse 2
And your just like a good warm sister me and you know that I love you true
You hold no blade to stab me in the back and I know that some do
Won't you please won't you please won't you bear in mind
Life is a lesson to learn in our time
Won't you please won't you please won't you bear it mind for me
May you never lay your head down without a hand to hold
May you never make your bed out in the cold
Repeat verse 1
May you never lose your temper if you get hit in a bar room fight
May you never lose your woman over night
May you never lay your head down without a hand to hold
May you never make your bed out in the cold
May you never lose your temper if you get hit in a bar room fight
May you never lose your woman over night x3








Escribir un guión bajo estos temazos puede resultar aplastante, pero también enormemente vitalizador. Tanto sufrimiento al costado de un solo ser humano se cree cuando se ve y compruebas que los estragos del tiempo y el dolor son tan ciertos como su ida y el vacío que dejó tras marcharse.
De casi todo se aprende y con casi todo puedes crecer, mejorar y seguir viviendo pese a la oscuridad en la que avanzas, preso de la toma única y perfecta que es tu vida. Lo real posee un valor incalculable por su condición irrepetible. El cine se hace cieentos de veces si es preciso, pero para la vida no tienes más que un chasis y ni siquiera sabes lo que ha de durarte por más que quieras prolongarlo, negar su finita longitud o comprar más celuloide, por eso es tan bella, llevas su duración en cadfa momento presente te importe o no.


Quizás nunca has apoyado tu cabeza sin una mano que la sostuviera, quizás nunca has tenido que hacer tu cama al frío.


   Pero estoy vivo. Quisiera no volver a oir tu nombre. Restos de serie, retazos, rencores, pensando en el tiempo malgasto, he estado aquí antes, no volveré aquí jamás, pero estoy vivo...










Will be continued...













domingo, 17 de junio de 2012

And I'm alive


It's been a long time since I watched these lights alone 
I look around my life tonight and you are gone 
I might have done something to keep you if I'd known 
How unhappy you had become 




While I was dreaming of you 
With my heart in your hands 
And I was following though 
With my beautiful plans 



Yeah now I'm rolling down this canyon drive 
With your laughter in my head 
I'm gonna have to block it out somehow to survive 
'cause those dreams are dead 
And I'm alive 





I want to go where I will never hear your name 
I want to lose my sorrow and be free again 
And I know I've been insane 
When I think of places I could have been 



But I was dreaming of you 
With my heart in your hands 
And I was following through 
With my beautiful plans 




Standing here by the highway side 
Watching these trucks blow by 
Inches from my face 
Yeah thinking 'bout the time I've wasted 
And the pleasure we once tasted 
Looking up and down this road 
I've been here before 
Can't be here no more 




Yeah now I'm rolling down California five 
With your laughter in my head 
I'm gonna have to block it out somehow to survive                             
'cause those dreams are dead 
And I'm alive                                                                             












lunes, 11 de junio de 2012

Con esto de momento me despido por una temporada...


   Con estas nueve opciones me despido hasta nuevo aviso. De cuanto he buscado para colocar en este blog-estanteria, quizás este tema sea de los que más me han gustado y sospecho me seguirán gustando en el curso del tiempo.
                                                                           Nos vemos cuando nos crucemos. ICF



Ya ves soy un loco y son más de las tres...



Intento mostrarte que lo mío es real, 
quise alquilar un cantante de peso y, 
la verdad, me asusté al leer esos precios 



No serás capaz de odiarme
tan solo quería ilustrar


que quiero arriesgarme a conocerte

porque el miedo al fin cayó, al fin cedió. 

Tú  mira hacia abajo, llevo una banda especial,
doscientos sonámbulos que silban de miedo,

flautistas morenos y seis timbaleros, dos mancos
y espectros de noche que encontré en la ciudad.

No serás capaz de odiarme,
si lo he empeorado aún más
que bajen tus labios y me callen,
sino empezaremos a silbar. 

Por si alguien aún duerme,
incendios de nieve y calor, 
a veces te pasas, incendios de nieve y calor, calor...

Y al parecer nos sienta bien pelear, 
justo al contrario, fortalece más. 
Supera esto, no serás capaz,
supera esto, no serás capaz.
Badem Baum, Badim Baun, Baum Baum
Baum Baum Baum yeee.

Badem Baum, Badim Baun, Baum Baum
Baum Baum Baum yeee.
Badem Baum, Badim Baun, Baum Baum
Baum Baum Baum yeee.
silban



























jueves, 7 de junio de 2012

CI VEDIAMO

CI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMO
CI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMO
CI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMOCI VEDIAMO